25 novembre: giornata mondiale contro la violenza alle donne.

Ognuno di noi nasce da un corpo di donna, donna che va rispettata dentro e fuori le mura di casa, donna che deve dare coraggio ad altre donne

La storia dell’emancipazione delle donne in Italia passa attraverso il coraggio di una ragazza appena 16 enne, Franca Viola, figlia di contadini siciliani. Franca fu vittima dell’ex fidanzato, malmenata, segregata, lasciata a digiuno e violentata sessualmente solo per aver rifiutato il fidanzamento dopo aver saputo  che il fidanzato era stato arrestato per furto e appartenenza ad una banda mafiosa. La Sicilia degli anni ’60, le consuetudini, le leggi dell’epoca avrebbero consentito un “matrimonio riparatore” e tutto si sarebbe messo a tacere.  La determinazione di Franca e della sua famiglia riuscirono a darle la forza di sostenere i suoi sentimenti.

Le parole della giovane ragazza furono emblematiche:

«Io non sono proprietà di nessuno, nessuno può costringermi ad amare una persona che non rispetto, l’onore lo perde chi le fa certe cose, non chi le subisce»

Franca riuscì ad essere libera, costruirsi una famiglia fatta d’amore e rispetto; l’ex fidanzato fu condannato assieme a sette complici.

La legge degli anni ‘60 ammetteva la possibilità di estinguere il reato di violenza carnale, anche ai danni di minorenne, qualora fosse stato seguito dal cosiddetto "matrimonio riparatore", contratto tra l'accusato e la persona offesa; la violenza sessuale era considerata oltraggio alla morale e non reato contro la persona.

Nonostante i tempi siano cambiati, solamente 30 anni dopo lo stupro è passato da reato «contro la morale» a reato «contro la persona». Molto si è fatto a tutela delle donne perchè le leggi cambiano anche conseguentemente alle battaglie portate avanti dai singoli.

Ognuno di noi nasce da un corpo di donna, donna che va rispettata dentro e fuori le mura di casa, donna che deve dare coraggio ad altre donne, donna che all’interno di AMUS ha piena libertà di espressione e crescita alla pari dei colleghi uomini; un Sindacato che sin dalla sua nascita  mette in primo piano la tutela delle donne all’interno delle Forze Armate!